Pirelli 35 Milano - Certificazioni LEED, WELL, C2C & WiredScore
Pirelli 35 Milano - Certificazioni LEED, WELL, C2C & WiredScore

Pirelli 35, Milano

Via Pirelli 35  Milano – Italia

2020 - In corso

Superficie: circa 30.000 m²

Team di lavoro

  • Committente, Project Management: Coima SGR SpA
  • Concept, progetto architettonico: Park Associati, Snøhetta
  • Architetto Esecutivo e Permessi: MPArtner
  • Legal Advisor: Belvedere Inzaghi & Partners – BIP
  • Progetto e DL strutture: CeAS Centro di Analisi Strutturale Srl
  • Fattibilità Progetto, BIM Design, DL impianti e Collaudi: ESA engineering 
  • Progettazione Acustica e Collaudi: ESA engineering 
  • Consulenza Energetica: ESA engineering 
  • Consulenza Vertical Transportation: ESA engineering 
  • Progettazione antincendio: ESA engineering
  • Lighting Design: ESA engineering
  • Consulenza Geologica e Geotecnica: Studio Idrogetecnico
  • Facade consultant: Faces Engineering
  • Certificazione ambientale LEED, WELL, WiredScore: ESA engineering
  • CSP/CSE/RL/DESIGN TEAM/QS – Bonifiche & Strip-out: REAAS spa
  • CSP/CSE/RL/DESIGN TEAM/QS – Progetto: GAe Engineering
  • Quantity Surveyor: J&A Consultants
  • General Contractor: Armofer
  • Render: Park Associati

Il progetto

Il nuovo complesso ad uffici situato in via Pirelli 35 a Milano. Il complesso è costituito da due corpi di fabbrica: il primo di circa 25.940 mq si affaccia su Via Pirelli e sarà ristrutturato, mentre il secondo, di circa 4.800 mq, è di nuova costruzione e sarà collegato al precedente. I due edifici saranno adibiti ad uffici mentre l’area al piano interrato sarà utilizzata prevalentemente come ampio spazio di coworking, Auditorium per 600 persone, ristoranti, punti vendita e palestra. L’edificio è composto da un piano seminterrato, un piano terra e 10 piani fuori terra. ESA engineering si è occupata di consulenza energetica e ambientale, consulenza MEP, consulenza acustica e Lighting Design. Obiettivo del progetto è il raggiungimento di un elevato standard qualitativo con l’acquisizione delle seguenti certificazioni di sostenibilità internazionali:

  • Certificazione Leed BD+C, core and Shell, ed ottenere il livello Platinum;
  • Certificazione Well ed ottenere un livello almeno pari al Bronze con la possibilità di arrivare al Gold;
  • Cradle to Cradle Design Protocol;
  • Wired Score Certification Gold.

È inoltre previsto l’ottenimento dei bonus energetici finalizzati allo scomputo delle murature sul calcolo della SL e il bonus volumetrico del 5% previsto dal decreto 28/2011 sulle rinnovabili. L’edificio Pirelli 35 è il risultato di un’analisi approfondita del contesto finalizzata a contenere i consumi di energia primaria, adottando soluzioni progettuali orientate all’architettura bioclimatica, per affidare all’edificio stesso il compito di creare le condizioni di comfort interno. Questo è stato possibile partendo da una buona scelta di componenti impiantistiche a basso impatto energetico, da un efficiente studio del progetto della facciata, fino ad arrivare alla scelta di soluzioni per la produzione di energia pulita, come ad esempio l’utilizzo di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza. L’intera progettazione impiantistica è stata volta alla sostenibilità. L’utilizzo di una fonte rinnovabile come l’acqua di falda trova la sua massima espressione, poiché viene utilizzata con una duplice funzione, attraverso un sistema impiantistico altamente innovativo. L’impianto prevede, infatti, l’alimentazione diretta con acqua di falda delle batterie delle travi fredde per abbattere parte del carico sensibile, mentre la quota rimanente del carico sensibile ed il carico latente sono trattati attraverso l’aria proveniente dalle UTA. I fluidi caldi e freddi che alimentano le UTA sono generati attraverso pompe di calore condensate a loro volta con acqua di falda. Non prevedendo alcun sistema di combustione, le emissioni di CO2 rimarranno localmente nulle ed il consumo elettrico correlato alla climatizzazione è ridotto ai minimi termini. Per lo sfruttamento dell’acqua proveniente dal sottosuolo, si prevede la realizzazione di un campo pozzi di presa dotati di pompa sommersa controllata da inverter. La resa sarà eseguita nel canale “Martesana” in vicinanza dell’edificio. In caso di emergenza sul livello della Martesana, sarà predisposto un campo pozzi di resa di backup alternativo al canale. Al fine di garantire la funzionalità dell’edificio in caso di indisponibilità o di innalzamento eccessivo della temperatura della falda, sono state create delle predisposizioni per l’installazione di torri evaporative e caldaie, che potranno essere installate in sostituzione dell’acqua di falda. Tale espediente consentirà di mantenere la funzionalità dell’edificio con interventi di modifica minimi senza precludere la possibilità di ricorrere al recupero del calore attraverso l’anello di condensazione. Il dimensionamento dell’impianto di climatizzazione è stato effettuato tramite modellazione dinamica

Pirelli 35 Milano - Certificazioni LEED, WELL, C2C & WiredScore
Pirelli 35 Milano - Certificazioni LEED, WELL, C2C & WiredScore
Torna al portfolio