sustainability

Audit energetico

Ogni volta che affrontiamo un’analisi del reale utilizzo del sistema “edificio – impianti tecnologici”, possiamo fare ricorso a un audit energetico. Questo può essere descritto come un’indagine, una rilevazione e un’analisi dei flussi di energia in un edificio, sistema o procedimento, finalizzata alla riduzione della quantità di energia immessa nel sistema senza influenzare negativamente le performace.
L’Audit energetico è una strada verso l’identificazione delle Energy Conservation Opportunities (ECO) o misure (ECM). Le opportunità o misure di risparmio energetico consistono in un più efficiente uso degli impianti esistenti o in una sostituzione parziale/globale degli impianti stessi.
Gli step che contraddistinguono un audit energetico sono i seguenti:
  • Fase di Benchmarking: Solitamente è necessaria una normalizzazione per permettere il confronto tra i dati registrati sugli impianti studiati e i valori di riferimento desunti da casi di studio o statistiche. L’utilizzo di modelli di simulazione permette una valutazione esaustiva dell’impianto in questione, senza che sia necessaria una normalizzazione dei dati. In effetti, l’applicazione di uno strumento di benchmarking basato su simulazioni permette una normalizzazione individuale, una previsione delle dimensioni e normalizzazione del clima.
  • Fase di Audit energetico: I dati sui consumi mensili complessivi sono generalmente insufficienti per consentire una comprensione accurata del comportamento dell’edificio. Anche se l’analisi delle bollette energetiche non identifica con precisione i diversi soggetti legati al consumo di energia presenti nella struttura, i dati di consumo possono essere utilizzati per calibrare l’edificio e i modelli di simulazione. Per valutare il sistema esistente e simulare in modo corretto il comportamento termico dell’edificio, il modello di simulazione deve essere calibrato sul caso in oggetto. Le iterazioni necessarie per eseguire la calibrazione del modello possono anche essere completamente integrate nel processo di audit ed essere d’aiuto nell’identificazione delle criticità de delle misure correttive necessarie.
  • Fase di Audit energetico dettagliato: In questa fase, le misurazioni effettuate in loco e i dati di monitoraggio sono utilizzati per raffinare la calibrazione dello strumento BES. Una grande attenzione è data alla comprensione, non solo delle caratteristiche di funzionamento di tutti i sistemi legati al consumo di energia, ma anche delle situazioni che causano variazioni nel profilo di carico su breve e lungo termine (per esempio giornalieri, settimanali, mensili, annuali). Quando i criteri di calibrazione sono soddisfatti, il risparmio relativo alle ECO / ECM può essere quantificato.
  • Fase di Investment-grade: In questa fase, i risultati forniti dallo strumento calibrato BES possono essere utilizzati per valutare le ECO / ECM selezionate e direzionare uno studio dettagliato di ingegneria.
    Questa fase include i seguenti passaggi:
  • Analisi dell’edificio (pareti, pavimenti, soffitti, ecc ..) e dei dati di utilità, compreso lo studio degli impianti installati e l’analisi delle bollette energetiche;
  • Indagine delle condizioni operative reali;
  • Comprensione del comportamento dell’edificio e delle interazioni con le differenti condizioni metereologiche, dati sull’occupazione e programmi operativi;
  • Selezione e valutazione delle misure di risparmio energetico;
  • Stima del potenziale di risparmio energetico;
  • Identificazione delle richieste ed esigenze del cliente.

Termografia ad infrarossi

L’avvento della termografia ad alta risoluzione ha permesso agli ispettori di identificare potenziali problemi all’interno dell’involucro edilizio tramite un’immagine termica delle varie superfici di un edificio. Ai fini di un audit energetico, il termografo analizzerà il trasferimento di calore per convezione, radiazione o conduzione.

Sostenibilità

Contattaci

I principi di sostenibilità possono essere applicati a tutte le fasi di progettazione di un edificio. I nostri servizi includono politiche e strategie che possono aiutare a risparmiare energia, ottenere sistemi efficienti, ridurre al minimo l’impatto ambientale e limitare il consumo di risorse naturali esauribili al fine di preservarle.